Audiologia e Acufene : il forum senza censura !!
 
Pagina precedente | 1 2 3 4 | Pagina successiva

La cura del Prof. Mattia

Ultimo Aggiornamento: 03/02/2013 10.34
Autore
Stampa | Notifica email    
OFFLINE
Post: 47
07/06/2010 10.12

Questa bella pagina, Scritta dal Prof. Mario Mattia piena di nozioni (LINK) e' utile da conoscere.
Il professore (non medico) sostiene di aver ottenuto la guarigione del 70% dei pazienti affetti da Acufene.
Terapia prevista : antiossidanti.
Sarebbe da approfondire

[SM=g7622]
[Modificato da blueboy66 07/06/2010 10.13]
DIO Onnipotente, siamo sicuri che è anche Onnisciente?Testimoni di Geova Online...34 pt.10/12/2018 00.34 by claudio2018
indovina la cittàIpercaforum28 pt.09/12/2018 22.54 by rufusexc
Giorgia Rombolà (Rai News 24 - ex TgR Lazio)TELEGIORNALISTE FANS FORU...18 pt.09/12/2018 23.12 by ponytail
OFFLINE
Post: 7
07/06/2010 14.54

E chissà perchè immagino ke di questo 70% sara difficile rintracciarne uno solo, signori, se un medico riesce ad ottenere risultati su una patologia simile molto probabilmente farà in modo ke i suoi pazienti portino personalmente la loro testimonianza, comunque una mail non costa nulla.. vedremo cosa mi risponderà...
OFFLINE
Post: 47
07/06/2010 15.22

La testimonianza delle guarigioni (70% dopola cura) le ho avute direttamente dal Prof. Mattia.
Il prof. e' stato invitato sul Forum per discuterne insieme a noi.

[SM=p2243305]
17/06/2010 11.27

Egr. sig. zaw,

I risultati del mio protocollo terapeutico per gli acufeni idiopatici sono stati divulgati ufficialmente in congressi nazionali ed internazionali.
Purtroppo non sono pratico di forum, impegnato in altri compiti professionali, ma posso allegarLe una nota sull'argomento e sulla mia attività che può liberamente divulgare.
Nomi dei pazienti ed indirizzi non sono accessibili per l'ovvio impegno deontologico di riservatezza e la legge sulla privacy.
Saranno i pazienti a mettersi in contatto, anche se chi ha risolto il problema degli acufeni, di solito, non effettua ulteriore ricerche in rete.
Segnalerò ai pazienti la possibilità di partecipare al forum!

Cordiali saluti e grazie per ogni collaborazione
prof. Mario Mattia
OFFLINE
Post: 1.331
17/06/2010 11.31

Pubblico la Email ricevuta dal Prof. Mattia rivolta ai Forum su Acufeni.

Nota personale del Prof. MATTIA per i forum su Acufeni:
Roma, 15 giugno 2010
Mattia Giovanni Mario, Ph.D. , fisico sperimentale, scienziato esperto nel campo delle perturbazioni e di neuroscienze delle percezioni (non sono ingegnere!).

Esperienza di ricerca clinica:
• Dal 1984 al 1995 ricerche sperimentali presso l’Università La Sapienza, Facoltà di Medicina, Clinica ORL, nei laboratori del piano interrato della Clinica ORL, con il Prof. Cianfrone Giancarlo; con ricerche sulla “Meccanica cocleare” (ad integrazione degli studi del prof. Georg von Békésy, anche lui FISICO, premio Nobel in Fisiologia e Medicina per i suoi studi sulla meccanica cocleare) oltre alle ricerche sulle otoemissioni spontanee ed evocate (dagli studi del 1978 del fisico David T. Kemp dell'Institute of Laryngology and Otology di Londra)
Ricerche che hanno portato alla nostra organizzazione del Primo simposio internazionale sull’argomento: EMISSIONI COCLEARI SPONTANEE; UNO STUDIO PRELIMINARE. Simposio Internazionale “meccanica cocleare ed emissioni oto-acustiche”, Roma 1985- (G. Cianfrone- M. Mattia) www.euroacustici.org/salute.html
• dal 1995 al 2003: il 10 agosto 1995 fondazione dell’AIRS, Associazione per la ricerca sui disturbi uditivi, presso il mio studio in viale Cesare Pavese 304, Roma EUR, con il prof G. Cianfrone. www.bruel-ac.com/statutoairs.html
Abbiamo aperto un centro di formazione e ricerca, prima in via Ravenna, poi in via Lorenzo il Magnifico in Roma, dove si sono iniziate le ricerche della terapia sugli acufeni, con la mia direzione scientifica ed organizzativa.
In dieci anni di studi con sperimentazione clinica su migliaia di pazienti, viaggi e congressi all’estero, confronti internazionali, abbiamo approntato il primo programma integrato per la diagnosi ed il trattamento degli acufeni “idiopatici”, considerati incurabili da molti medici!
www.bruel-ac.com/acufeni.htm
Su oltre mille pazienti, già nel 2001 abbiamo ottenuto 700 “guarigioni” con il ritorno alla normalità uditiva permanente, 220 miglioramenti ritenuti “sufficienti” dai pazienti, 80 non hanno ottenuto miglioramenti, nessuno ha riscontrato un peggioramento.
www.euroacustici.org/tinnitus.html
Nel 2003, per differenti opinioni sulla gestione dell’associazione, mi sono dimesso dall’AIRS e poco dopo il centro di ricerca di via Lorenzo il Magnifico è stato chiuso.
Attualmente, che io sappia, l’AIRS ha la sede presso uno studio legale e l’attività clinica viene continuata dal prof. Cianfrone presso la Clinica ORL del Policlinico Umberto I di Roma.
• 2010 Attualità: La terapia viene continuamente aggiornata e migliorata con le mie ricerche, con risultati sempre più che soddisfacenti.
• oggi, dopo la correzione di ogni ipoacusia od iperacusia, la mia terapia degli acufeni IDIOPATICI, si basa sul “training autogeno”, la riabilitazione delle percezioni, l’alimentazione, le tecniche di rilassamento, una terapia a base di anti ossidanti naturali.
• non faccio pubblicità ma sono gli stessi pazienti che, tramite il passa parola, diffondono il programma terapeutico integrato per gli acufeni.
• La stessa terapia, basata sulle nuove conoscenze di neuro percezione e la riabilitazione mnemonica, si applica ai seguenti disturbi: FOBIE, Anoressia, Bulimia, in alcuni casi di Autismo, Ansia e Paura percettiva, problemi dovuti a disturbi comportamentali neuro-percettivi.
Alcune esperienze accademiche:
• Dal 1972-Lezioni e conferenze ad invito in varie università.
• Dal 2003 al 2009 - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Medicina e Chirurgia: “Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie in TECNICHE AUDIOPROTESICHE”, Titolare Prof. Mario Fabiani, Corso Integrato “Diagnostica Audioprotesica III°, Prof. M. Mattia: Insegnamento “Bioingegneria Elettronica”.
• Corso di Aggiornamento per le professioni sanitarie audiofoniatriche a Rieti dal 24 al 26 Febbraio 2006, Titolare prof. Mario Fabiani.
• 2004-2005 – Università degli studi de L’Aquila, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di specializzazione in Audiologia, Prof. Marco Fusetti; Cattedra di Protesizzazione Acustica, III e IV anno, direttore Prof. G. Mario Mattia.
• Dal 2005 - Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro, docente nel Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro, presidente prof. Maurizio Divizia.

Prof. G. Mario Mattia, Studio in Viale Cesare Pavese 304
00144 Roma EUR
Cell. 335/6253030
Ricevo solo per appuntamento.
OFFLINE
Post: 47
18/06/2010 10.57

La sua cura sembrerebbe rivolta a chi soffre di acufeni IDIOPATICI, quindi. Penso non sia il mio caso
Sarei anche interessato ad approfondire sperimentando la sua cura, ma il costo per l'appuntamento nel suo studio mi frena. Purtroppo molti di noi hanno gia' speso diversi euro. Alle pretese economiche eccessive non mi sento piu' disponibile, tanto meno per tentare senza convinzione.

18/06/2010 12.23

Non ho ben capito la novità della terapia però ...
Farmaci/integratori antiossidanti (Acuval o similari ???).
Training autogeno (ovvero tecniche di rilassamento).
Alimentazione ....
Si può sapere quanto richiede per una visita ?
E' possibile, visti i tuoi contatti, che si offra di trattare qualcuno di noi ad un prezzo più modesto, con la certezza di pubblicità su questo forum in caso di miglioramento/guarigione ?
Aggiornaci
OFFLINE
Post: 47
18/06/2010 13.08

Il costo del colloquio nel suo studio e' di 200 euro
e comunque il suo numero telefonico e' pubblicato, io ho parlato al telefono con il Prof.
OFFLINE
Post: 9
23/06/2010 12.25

Re:
blueboy66, 18/06/2010 13.08:

Il costo del colloquio nel suo studio e' di 200 euro
e comunque il suo numero telefonico e' pubblicato, io ho parlato al telefono con il Prof.




Mi aggrego alla domanda di Raf_72, in che cosa consiste questa cura?
OFFLINE
Post: 3
17/07/2010 12.36

buongiorno!anche io vorrei sapere in cosa consiste la terapia,perchè di antiossidanti mi sono riempita fino agli occhi in questi anni e non hanno minimamente aiutato...può illustrarci la sua terapia e i dati scientifici su cui si basa?sono sempre pronta a nuove scoperte e terapie...a patto di conoscerle però :) la ringrazio
OFFLINE
Post: 339
17/07/2010 13.45

la cura del prof. Mattia


Un bel colloquiare non c'è dubbio! [SM=g9044] [SM=g11800]

E' quel 30% che mi preoccupa.


Buona Domenica [SM=g11052]





OFFLINE
Post: 47
18/07/2010 16.22

Re:
alella, 17/07/2010 12.36:

buongiorno!anche io vorrei sapere in cosa consiste la terapia,perchè di antiossidanti mi sono riempita fino agli occhi in questi anni e non hanno minimamente aiutato...può illustrarci la sua terapia e i dati scientifici su cui si basa?sono sempre pronta a nuove scoperte e terapie...a patto di conoscerle però :) la ringrazio



Se volessimo intuire quale sia la terapia, in attesa di un nuovo intervento del Prof. Mattia troviamo :

• oggi, dopo la correzione di ogni ipoacusia od iperacusia, la mia terapia degli acufeni IDIOPATICI, si basa sul “training autogeno”, la riabilitazione delle percezioni, l’alimentazione, le tecniche di rilassamento, una terapia a base di anti ossidanti naturali.

Tu hai assunto Glutatione tra gli antiossidanti di cui ti sei riempita ?
OFFLINE
Post: 3
18/07/2010 17.46

Ho provato tutti gli antiossidanti in circolazione,prescritti da otorini e anche assunti autonomamente...ho preso per molto tempo acuval,otobrain,tiobec e altri...il glutatione no però sono poco convinta anche se c'è dà dire che è il più potente antiossidante che esista...se il problema dell'acufene è dato da un danno neurosensoriale o liquidi interni dell'orecchio gli antiossidanti servono a poco o niente...certo il dottore parla di acufeni idiopatici,quindi di cui non si conosce l'origine...comunque sono molto scettica dopo 5 anni in cui ho girato mille medici...
OFFLINE
Post: 1.331
18/07/2010 20.37

Re:
alella, 18/07/2010 17.46:

..se il problema dell'acufene è dato da un danno neurosensoriale o liquidi interni dell'orecchio gli antiossidanti servono a poco o niente...


Hai ragione
alella:


..prossimamente racconterò la mia lunga e travagliata storia con gli acufeni!!un abbraccio a tutti gli amici acufenici :)


Se ti va di creare una Nuova Discussione con il tuo racconto hai tutto lo spazio che vuoi, [SM=g8950]
OFFLINE
Post: 3
05/08/2010 15.23

cura del prof mattia
amici miei non so quanto vi può essere utile raccontarvi la mia eperienza con il prof mattia ma ve la racconterò comunque.
la sostanza è questa....ki soffre di acufeni spontanei ma non determinati da una patologia..non ha fatto altro che mettere in atto una propria fobia..ke il nostro cervello è andato a pescare nella sua memoria...faccio esempio...da bambina quando ero in condizione di stress..mi fischiavano le orecchie...oggi da adulta in una condizione di stress sono andata a ripescare nell'area della memoria del mio cervello questa paura ...e cosa faccio adesso..per archiviare di nuovo quel file?...ignorarlo e considerarlo non un pericolo costante..e il mio cervello piano piano si abituerà...e forse lo archivierà..dipende da me dalla volontà che ho di farcela.Non esiste una cura per gli acufeni spontanei se non condurre una vita normale non concentrata sui propri acufeni...sentite il rumore del vostro frigoriferò...?No perchè vi ci siete abituati....in poche perole è questo..NULLA DI NUOVO MI DIRETE...eppure in molti ce l'hanno fatta...coraggio...ignoriamoli...archiviamoli questi alieni...non è importante la cura quanto capire da dove arrivano questi fastidiosi rumori.Potreste non condividere...e magari tra un anno dirò che non ce l'ho fatta...ma so che dipende da me...ciao a tutti
OFFLINE
Post: 339
05/08/2010 17.41

la cura del prof. Mattia


Ciao Emilia,

Sono d'accordo con te.
Dopo che mi sono iniziati (5 anni fa) e dopo essermi
informata in tutti i modi possibili sugli acufeni e
aver provato diverse cure. Ho smesso tutto, perchè
sono arrivata alla tua conclusione.


Bisogna conviverci e, quanto più possibile, cercare di
ignorarli.....
E' in questo modo che ora non mi danno più molto fastidio?
Non lo so, io credo. So solo che oggi và molto , molto
molto meglio.
Non mi par vero quando penso a quanto sono stata male.


Ma questa è la cura del professor Mattia?
Non pensarci e via...... [SM=g6794]


Renata [SM=g10028]
OFFLINE
Post: 3
05/08/2010 19.14

no non è esattamente come tu dici...non è non pensarci e via...ma ci sono una serie di cose da fare...a da scoltare proprio da lui ke danno lo stimolo a guarire....provare per credere...fino a ieri stavo male...oggi ho l'acufene ma rido.....
OFFLINE
Post: 84
05/08/2010 19.15

WOW
antiossidanti? che bello... roba nuova vedo...
meno male che ingurgito pomodori, verzure, pesce e roba varia; w il licopene... ahahah! [SM=g6802]
tant'è che se non c'è oggettività... oibò resta la soggettività, campo della psicologia o della speculazione mentale, o dell'onanismo mentale.
oh, sì, conviene farsi forza da sè, distrarsi, trovare un mondo interiore che comprenda pure gli acufeni. conviene in termini di dindi tintinnanti e di tempo.

[SM=g11740]
Prof. Mattia
[Non Registrato]
24/08/2010 17.08

Ho letto questa pagina che mi riguarda ed ho riscontrato molti malintesi ed errori interpretativi che vorrei chiarire:

Gli antiossidanti, da soli, non curano gli acufeni!
Cercare semplicemente di ignorare il disturbo, non sempre cura l'acufene: bisogna conoscere il meccanismo neuro sensoriale che ha originato il disturbo per avere successo!
Attenzione ai farmaci ed alle terapie INVASIVE: il rischio di danni gravi irreversibili è molto alto!

La terapia INTEGRATA del Prof. Mattia si basa su tre punti fondamentali:

1 La comprensione del processo neurosensoriale delle percezioni

2 La comprensione del processo di memorizzazione delle percezioni di pericolo (correlate geneticamente allo stress)

3 La comprensione del processo di “filtro” e “richiamo” percettivo dei pericoli

Questi tre punti sono illustrati in modo chiaro ma scientifico dal Prof. Mattia durante la visita in studio: tale incontro è propedeutico all’applicazione della terapia ed è una fase essenziale al conseguimento del successo della risoluzione definitiva dei problemi percettivi.

La cura si basa sulle capacità neurosensoriali individuali:

– Le capacità riabilitative della “memoria” (siamo in grado di IMPARARE)

– L’apprendimento terapeutico delle tecniche di rilassamento (respirazione, suono, ecc.)

– Il prolungamento dei momenti di assenza di percezione del disturbo

– Il raggiungimento di uno stato di “normale qualità della vita”

– La cancellazione della percezione di pericolo del suono virtuale.

La cura del Prof. Mattia si basa su un Programma INTEGRATO che deve essere applicato integralmente: attenersi solo ad alcuni dei punti elencati nel protocollo terapeutico, rende difficile il conseguimento del successo pieno della cura.

Il Programma Integrato si basa su ben sette punti!

Il processo riabilitativo della memoria è piuttosto lento: nei casi più felici si elimina la percezione del disturbo in soli trenta giorni, mediamente dodici mesi, in alcuni casi estremi anche due anni.

Importante è la certezza ed il convincimento incrollabile che un disturbo “idiopatico” neurosensoriale, applicando la terapia del Prof. Mattia, com’è sorto, così sparisce!

Possibili improvvise ricadute sono dovute a nuovi stimoli stressogeni che possono rinnovare la percezione di pericolo: bisogna analizzare le cause che hanno richiamato “la paura” e rimuoverle dalla mente in modo critico.
Rammento di essere laureato in fisica sperimentale e che la mia attività è orientata alla ricerca scientifica e docenza anche in campo medico (ricordo che molti FISICI sono "premi Nobel in medicina") ed il mio rapporto con i pazienti è di tipo professionale e, dato che faccio solo una visita (e non cento!) la mia parcella per due ore di spiegazioni ed analisi è di €250.00 più tasse.

Grazie e Cordiali saluti

Prof. Dr. Mattia Mario 335/6253030

m.mattia@euroacustici.org
OFFLINE
Post: 84
24/08/2010 19.26

accidenti professor Mattia, il primo punto mi ha sorpreso... quindi avrei fatto bene ad educare il mio cervello ad ignorare l'acufene imparando 2 canti della Comedia e svariate poesie di Montale? in effetti la mia paura più grande è la perdita o diminuzione della capacità mnemonica ed è per questo che cerco di assumere antiossidanti, omega3 e gingko biloba. comunque vada, visto che non la incontrerò mai, mi pare di condividere e approvare la sua teoria e aggiungo solo che può essere seguita autonomamente. almeno quando il panico dei primi tempi-acufenici è diminuito.
saluti
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 3 4 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 06.15. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com